mercoledì 4 ottobre 2017

REVIEW | NABLA COSMETICS Dreamy Matte Liquid Lipsticks

Gioia e gaudio nel regno!

Finalmente vi parlo di questi rossetti liquidi così chiacchierati da mesi e mesi. Ne sono state dette di ogni, da opinioni super positive a super negative; fail colossale o colpo di genio? Personalmente, e come faccio sempre, ho evitato di esternare subito opinioni troppo di pancia e ho preferito prendermi il mio tempo per poter entrare in confidenza con il prodotto e dare una mia opinione più ponderata e ben ragionata. Come sapete, non mi piace parlare di prodotti a distanza di giorni dalla ricezione e poi dovermi o rimangiare quanto detto in seguito oppure dover rivedere ciò che penso, per cui perdonate il ritardo, ma in casa Jungfrau non c'è tempo per la fretta!


Detto questo, ho molto da dire su di loro. Come tanti prodotti, anche i Dreamy Matte hanno le loro piccole pecche e difetti, ma anche i loro vantaggi e punti di forza. Cercherò di segnalarvi tutto il possibile per poter acquistare, se lo vorrete, con consapevolezza.

In generale, devo dire che sono rimasta colpita dalla texture di tutte le colorazioni che mi sono state inviate dall'azienda a suo tempo: sono sottili e abbastanza liquidi, ne basta una sola passata per riempire tutte le labbra e non risultano disomogenei o a chiazze, fatta eccezione per Unspoken (che ho acquistato in seguito con i miei soldi) e Narcotic: purtroppo non sono omogenei e si stendono diversamente dagli altri, oltre a durare anche meno dei loro compagni.

La cosa che più mi piace è che appena applicati e asciugati non si sentono, come non avere nulla sulle labbra. Tuttavia, se applicate troppo prodotto, dopo un po' inizierete a sentire la parte interna del labbra accumulare prodotto, dandovi una spiacevolissima sensazione. Ecco perché ne basta davvero poco per coprire tutte le labbra.

Il segreto per una buona asciugatura, ho notato, è lasciarli asciugare completamente non muovendo le labbra per almeno un minuto buono, magari sventolando un ventaglio o un pezzo di carta per velocizzare il processo. In questo modo, non solo si asciugheranno omogenei ma dureranno anche di più. A tal proposito, testandoli per qualche mese posso dirvi che tutti gli altri, fatta eccezione per Narcotic, Unspoken e Five O Clock che non durano molte ore e si sgretolano anche senza mangiare o bere, resistono intonsi anche sette ore, e anche ai pasti (soprattutto Kernel, Grande Amore e Sweet Gravity, i miei preferiti come durata, performance e colore).

Tra tutti quelli che possiedo, Narcotic, Five O' Clock e Unspoken sono quelli che si comportano peggio su di me, nel senso che sono fin troppo liquidi e disomogenei, sbrodolano molto all'applicazione (anche applicando pochissimo prodotto) e vanno a piazzarsi ai lati della bocca, anche seguendo il mio metodo di asciugatura. Non riesco a farli stare fermi (come ad esempio con Kernel o Grande Amore, bellissimi e dalle performance straordinarie, secondo me) e mi ritrovo a non riuscire a fidarmi di loro se volessi indossarli per molte ore o uscire a cena.

Sotto a ogni foto e swatch troverete un piccolo commento sulle performance di ognuno.



SWEET GRAVITY







Marroncino rosato caldo. Matte.

Uno dei miei preferiti in assoluto: ha una durata pazzesca (circa 8 ore sulle mie labbra), texture sottile, dura ai pasti e non sparisce o si sgretola in malo modo dopo poche ore. Inoltre è molto simile a Balkis, Diva Crime della vita per me, e il perfetto nude per la mia carnagione. Promosso a pieni voti!


STRONGER



Malva-nocciola desaturato. Matte.

Stronger è un colore particolare, abbastanza importabile per chi non usa colori fuori "standard", ma con un trucco particolare ci può stare. Dalla texture sottile, dura ai pasti ma a fatica e andrebbe riapplicato perché sbiadisce e scompare al centro delle labbra. Sfarina anche un po', seccandosi più velocemente di altri della gamma.

GRANDE AMORE




Rosso pesca rosato. Matte.

Stesura perfetta, basta una sola applicazione dello scovolo per fare tutte le labbra e la coprenza è piuttosto incredibile. Texture leggerissima, impalpabile e non si sente sulla labbra per nulla. No-transfer (a parte qualche piccola macchiolina sul dorso della mano). Resiste bene ai pasti, ma non quelli eccessivamente oleosi. Da ritoccare dopo le 6-7 ore.

FIVE O' CLOCK


Fucsia caldo acceso. Matte.


Colore brillante, accesissimo. Non nelle mie corde, ma decisamente si fa notare. Come dicevo, è uno dei più liquidi all'applicazione, si asciuga bene ma dopo poco inizia a trasferirsi ai lati della bocca, andando a sbordare i confini delle labbra. Non mi fido molto di lui, lo indosserei solo in occasioni in cui so di doverlo portare per poche ore e non mangiare e/o bere.

KERNEL


Rosso marrone plumbeo. Matte.

We have a winner! DIN DIN DIN!
Amo alla follia sia il Diva Crime che il Dreamy Matte in questa colorazione, ha un tono che si adatta alla perfezione con i miei colori e con i miei gusti, stesura perfetta e omogenea, asciugatura uniforme, dura ai pasti e anche di più, arrivando anche alle 8 ore senza ritocco. Mi sono innamorata!

UNSPOKEN

Rubino scuro. Matte.


Ah, il pentimento! Al lancio ho ricevuto molte delle referenze della gamma, ma non quella che più mi intrigava: Unspoken. Così l'ho acquistato subito e purtroppo devo dire che mi sono pentita molto della scelta, col senno di poi avrei puntato magari su Roses o Rumors, perché purtroppo come dicevo Unspoken pare troppo liquido e si stende in maniera disomogenea sulle labbra. Servono almeno due-tre strati su di me per farlo sembrare ben steso, ma ovviamente passando più volte si accumula prodotto e questo inizia a spostarsi ovunque. Non resiste ai pasti, dovendo essere ritoccato più frequentemente. Inoltre, toccandolo si trasferisce molto su mani, tovaglioli e tutto. Un po' come Five O' Clock. Peccato perché è il mio must-have, in termini di colorazione.

COCO




Cioccolato fondente. Matte.

Folgorazione da cioccolato! Anche lui, come Kernel e Grande Amore, si stende che è una meraviglia, è sottile ma pigmentato al massimo. Dopo 7 ore, e mangiando, inizia a vacillare e andrebbe riapplicato, ma non gliene faccio un grosso difetto visto la colorazione così scura e difficile comunque da mantenere intatta per tanto tempo. Il mio consiglio, con questa colorazione, è di rimuovere il vecchio strato interno e riapplicarlo su labbra pulite, per evitare layering fastidiosi. E' no trasfer, e decisamente ha performance all'opposto di Unspoken. Ve lo consiglio, se amate i rossetti molto molto scuri da lunga tenuta.

NARCOTIC


Blu di Prussia. Matte.

Bellissimo, eppure così poco durevole. Si stende in maniera disomogenea e se ne va piuttosto in fretta anche non mangiando o bevendo nulla, credo a causa del suo essere più liquido di altri (vedi Five O' Clock e Unspoken). Detto questo, è un colore stratosferico, io lo indosserei comunque per qualche festa o evento breve, sapendo che non avrà vita lunghissima.

FETISH MAUVE




Malva. Matte.

Fetish Mauve e Antimatter sono gli ultimi Dreamy Matte usciti con la collezione Freedomination. Ho deciso di inserirli per avere una visione quanto più completa dei rossetti liquidi Nabla che possiedo. Fetish Mauve ha le stesse caratteristiche di Stronger, vi rimando dunque sopra per le stesse considerazioni. E' un colore carino, ma non adatto a me, purtroppo. Su molte altre colleghe blogger ha un tono più scuro e non prevale la componente lilla come su di me. La differenza tra swatch su braccia e labbra poi è abissale, infatti in principio speravo fosse esattamente come appare sul braccio qui sopra. Ahimé, ho provato a indossarlo qualche volta e con trucchi occhi diversi ma il risultato è sempre lo stesso: mi sbatte da morire.

ANTIMATTER



Oro Rosa. Metal

Antimatter per me è il jolly, quello che sta bene da solo e anche sopra altri rossetti.  Ovviamente premesso che siate in vena di labbra metallizzate, che sappiate portarle, e che siate totalmente coscienti della natura del prodotto. Io personalmente non amo le labbra metallizzate, trovo sia un trend molto "simpy" per makeup su Instragram o sui vari social, ma totalmente importabile nella vita di tutti i giorni. Detto questo, Antimatter è STRATOSFERICO, è leggero anche se leggermente disomogeneo applicato da solo. Ma fa la sua figura, io lo indosserei a serate particolari o lo userei come eyeliner. Ho provato con rossetti scuri (come qui), ma preferisco abbinarlo a labbra nude o a colori più chiari come qui sopra con Fetish Mauve.

Ed è tutto, fatevi sapere cosa ne pensate dei Dreamy Matte, se li avete acquistati, se li amate, se li odiate, se siete indifferenti. Qualsiasi cosa vi passi per la testa, insomma!

I prodotti (eccetto Unspoken) mi sono stati inviati dall'azienda a scopo valutativo, tuttavia non ricevo compensi né sono obbligata a parlarne sul mio blog. Le opinioni espresse sono come sempre frutto della mia personale esperienza con i prodotti citati, dunque al 100% sincere e oneste.

Nessun commento:

Posta un commento