mercoledì 23 marzo 2016

DIVA RELOADED

Mi mancava, lo ammetto. Negli ultimi tempi gli ho preferito rossetti diversi, più scuri o più chiari, più matte, più opachi, più liquidi, meno impegnativi, più impegnativi. Insomma, ho tradito Diva con tantissimi altri rossetti e la scorsa settimana ho avuto quasi un richiamo: "Indossamiiiih", diceva lui dal cassettino dei rossetti. E quindi, in preda ai sensi di colpa, l'ho finalmente rispolverato e oggi gli dichiaro ancora una volta il mio amore.

Forse sono io ad avere le labbra un po' screpolate, ma mi sei sembrato un po' troppo scivoloso. O forse solo mi sono abituata a formule liquid to matte decisamente diverse da te e mi hai fatto un'impressione diversa. Però quando ti indosso, Diva del mio cuore, mi ricordo perché ti ho comprato e perché, sebbene non sia un colore del tutto innovativo nel tuo genere, rimarrai sempre uno dei migliori. Perché sei bello, perché duri una vita, perché sei confortevole e stai bene con tutto e su tutto.

Ok, ho finito di parlare a Diva. Ora parlo con voi, giuro.
Ho voluto abbinare Diva a un trucco occhi che ormai è diventato il mio go-to look, soprattutto per la presenza costante e insostituibile dell'ombretto MUG Cherry Cola. Sia lodata mia mogliAh Fran per avermelo regalato, mai dono fu più gradito. Che meraviglia di ombretto! Si sfuma che è una favola, è intenso e ha un colore perfetto, non so come altro descriverlo. E' perfetto per me, nulla di più. Dicevo, ultimamente mi trucco sempre così e non è un'esagerazione: non cambio neanche scala cromatica, non vario un ombretto, non cambio forma. Quando ho tempo e voglia, sì, ovviamente; cambio tonalità e forme e ci perdo tempo. Ma quando invece ho meno tempo o meno voglia - perché capita anche anche alle makeup enthusiast! - mi fiondo su questa tipologia di look. Curioso come i go-to look cambino nel tempo, eh? Dagli smokey scuri, agli smokey monocolore caldissimi, l'eyeliner senza nient'altro... Ognuno di noi ne ha uno nello specifico. In questo istante questo è mio, con la sola variante del rossetto che cambia ogni volta in base al mio gusto del giorno.




PRODOTTI UTILIZZATI:
Catrice Nude Illusion foundation, 015 Nude Vanilla
Kiko soft light powder, 02
Kiko eye primer
Anastasia Beverly Hills dip brow pomade, Dark Brown
Nabla Cosmetics e/s: Petra*, Wild Side*, Peach Velvet*; 
Nabla Cosmetics Magic Pencil, Nude*
Makeup Geek e/s: Cherry Cola
Neve Cosmetics e/s: Butterfly
Kiko cream eyeliner, black
Essence Lash Princess mascara
MAC Diva (lips & cheeks)

Che mi dite di Diva? E di Cherry Cola? Avete un rossetto o un prodotto makeup che vi fa battere il cuore anche a distanza di anni e non sapete perché ancora dopo tanto tempo vi piaccia così tanto? Anche voi avete un go-to look specifico? Fatemelo sapere!


Se ve lo state chiedendo, no. Non ho editato le foto, per cui vedrete colori un po' caldi per via della posizione del sole, pori dilatati e imperfezioni sul viso. Non lo facevo neanche prima, ma ora ancora di più: mi piace la pelle con texture umana, non la cambierei per tutto il photoshop del mondo (che non so usare, aha!). Ogni tanto ritocco qualche fallout, qualche punto nero brutto brutto o, in casi estremi, la luminosità e i contrasti delle foto quando sono troppo esposti, ma per il resto quello che vedete è una Silvia quasi totalmente unedited. Ci piace così. Spero piaccia anche a voi!

lunedì 7 marzo 2016

Review | Pai Skincare Anywhere Essentials Instant Calm Travel Collection (travel size)

Rivoluzione! Stregoneria! Silvia parla di skincare, mettetevi al riparo!

No, ma sul serio, che mi è successo? In questi ultimi tempi sto andando seriamente "in botta" da prodotti skincare, tra creme, cremine e tonici per il viso, maschere, scrub e cleansing cloth. Neanche ci credo, però una cosa posso dirla: era ora. Finalmente, dopo 26 anni, mi sono resa conto che la mia pelle è importante e, non solo, che prendermene mediamente cura (perché rimango fondamentalmente il solito bradipo pigrone) mi fa anche stare bene con me stessa. 

Mi rende felice accarezzarmi il viso e sentirlo morbido come il culetto di un neonato, ecco.

Un bizzarro incipit per introdurre la review di questo set del brand Pai così carino all'aspetto che, in un momento di spese post natalizie, mi sono voluta regalare. L'ho acquistato su Beauty Bay, dove ormai butto più o meno bimestralmente parte dei miei risparmi, con somma gioia, aggiungerei. Le spedizioni sono sempre gratuite verso l'Italia e piuttosto celeri (ma una volta in mano alle Poste Italiane dovrete pregare l'Onnipotente perché non accada nulla, ça va sans dire). Questo set in particolare è studiato per le pelli sensibili con tendenza ad arrossarsi, ed è composto da una pochette bianca semitrasparente con all'interno un tonico viso, una crema giorno, un detergente e un panno per la pulizia del viso.











Camellia & Rose Gently Hydrating Cleanser 25ml
Un detergente delicato, dal colore bianco e la consistenza tipica di un latte detergente leggermente più denso, con cui struccare il viso. Non l'ho trovato per nulla male, l'odore gradevole di Camelia e di Rosa è piacevole e non stucchevole, ma soprattutto non permane a lungo. Quello che non mi piace molto è la componente un po' troppo oleosa sul viso, anche dopo averlo sciacquato con abbondante acqua. Lo sto finendo in combinazione al face cleanser Bellissima e così lo apprezzo di più, perché lascia la pelle morbida e pulita.

Lotus & Orange Blossom Bio Affinity Toner 12ml
Questo è il pezzo forte del set per me, senza alcun dubbio. Peccato sia finito così presto e che lo abbia potuto usare poche volte, dato il contenuto così scarso all'interno dello spruzzino. Un tonico fresco, leggero, assolutamente gradevole una volta spruzzato su tutto il viso. Asciuga in un attimo e lascia la pelle talmente vellutata che passerei le ore ad accarezzarmi il viso in modo molto creepy. Non l'ho usato ogni giorno per non finirlo subito, ma posso dire di averci fatto almeno 10-15 usi, con una media di 4-5 spruzzate alla volta. Termini tecnici, signori.

Chamomile & Rosehip Calming Day Cream 10ml
La crema giorno, ahimè, è un grosso meh per il mio tipo di pelle: troppo grassa e nutriente e non si assorbe a dovere, soprattutto nella zona della fronte, mia croce per l'eternità. Dopo poco meno di un'ora, mi ritrovo la fronte unta e lucida e non è quello che cerco da una crema viso da giorno. L'odore di camomilla, che solitamente non mi dispiace affatto, invece qui è persistente, quasi pungente, e rimane a lungo sulla pelle, anche dopo il completo assorbimento della crema. Probabilmente è semplicemente un fail per il mio tipo di pelle, non mi sento di dire che sia pessima, ma non la consiglierei a persone con pelle a tendenza mista-grassa, piuttosto invece sarebbe più adatta a chi ha la pelle secca e cerca maggiore idratazione.

Muslin Face Cloth
Il pannetto in mussola è decisamente un plus, che però ho apprezzato molto. E' leggermente esfoliante, ma non aggressivo e aiuta a rimuovere le tracce residue di trucco e impurità della pelle. Peccato che il mostro della lavatrice (o quello dei cassetti, non saprei) se lo sia già ingurgitato e non lo trovi più...


Nel complesso, non mi pento di aver acquistato questo set, è stata una bella scoperta. Peccato solo che le travel size siano davvero così piccine (parlo con te, tonico!) e che non si faccia in tempo a farsi un'opinione che queste finiscano a tradimento. Il prezzo del set non è eccessivo ma neanche a buon mercato, diciamo, circa 22 euro per quattro mini size. Sinceramente non tornerei ad acquistarlo, non essendo pienamente soddisfatta di tutti i prodotti all'interno. Al contrario, invece, farei un mutuo per comprare litri di tonico ai fiori di loto e d'arancio!

Avete mai provato prodotti di questo brand? Come vi siete trovati? Queste recensioni vi annoiano? Ne volete altre? Volete che la smetta di farvi domande? Fatemelo sapere.


Come ho detto, ho speso i miei dobloni virtuali per acquistarlo, la Pai neanche sa chi sono, figuriamoci  Beauty Bay, che non sponsorizza un bell'accidente. Quindi, ciao, lo sapete già che qui è tutto onesto e alla luce del sole!