lunedì 15 settembre 2014

Le Review Semiserie: L'Oreal Nude Magique Eau De Teint

Oggi parliamo in un fondotinta che complessivamente non mi dispiace usare, ma su cui ho qualche riserva.
Non sono mai stata una da fondotinta liquido, ne ho provati di compatti, in mousse, in polvere ma non mi sono mai fidata di quelli liquidi. Nella mia ignoranza adolescenziale quelli erano solo per le ragazze che non avevano problematiche come la mia, ovvero di pelle estremamente grassa e oleosa. Infatti penso che questo sia davvero il primo fondo liquido che provo dopo tanti anni di truccaggio estremo e mi devo ricredere assolutamente perché se si trova quello che può andare bene per la propria pelle, non è certo un problema.
Scusate la "zozzosità" del botticino.
L'Orèal Nude Magique Eau de Teint ha un prezzo variabile e dipende dalle profumerie e/o negozi in cui si acquista. Io l'ho pagato intorno agli 11 euro da Limoni. Contiene 20 ml di prodotto con un PAO di 24 mesi, non comedogenico e con SPF 18. La tonalità che ho scelto per me è la 120, Pure Ivoire, la quale all'inizio credevo troppo scura per il mio viso ma, provandolo per più tempo e dosandolo in maniera corretta, trovo che invece si avvicini molto al colorito del collo (che ricordo essere decisamente più chiaro del viso).

Il mio metodo preferito per applicarlo è con lo Stippling Brush di Real Techniques, che con le sue setole mi dà la giusta coprenza che serve per far sparire i rossori e alcune imperfezioni. Essendo questo fondo molto leggero, lo stippling brush aggiunge quel po' di coprenza che per me è necessaria, ma senza andare a fare effetto mascherone. Il finish è la cosa migliore per me: impalpabile e si asciuga per bene sulla pelle lasciando uno strato leggero e vellutato. Io aggiungo comunque un po' di cipria per un effetto più duraturo, ma per chi non ha problemi estremi di lucidità potrebbe anche tralasciare questo step. In ogni caso, per le mie esigenze la coprenza e il finish di questo tipo le cercherò anche altrove in altri fondi.

 [EDIT dell'ultimo minuto: ho dimenticato la cipria come tocco finale a fine trucco e il fondo non mi ha dato problemi per 4-5 ore, dopodiché ho incipriato senza nessuna conseguenza sgradevole come eccesso di sebo e lucidità estrema. CIAONE.]

Le cose che mi fanno storcere il naso però ci sono: innanzitutto il fatto di non avere un beccuccio o un dispencer che permetta di non sprecare prodotto. Inizialmente lo scuotevo energicamente (come consigliato di fare) e lo mettevo sul dorso della mano, ma non era esattamente comodo perché la formulazione decisamente liquida non permette di dosare per bene il prodotto sulla mano. Ho trovato la soluzione versando poche gocce su un "piattino" (che poi è il contenitore della cipria Essence svuotato e lavato) per poi prelevarlo con il pennello. In ogni caso è uno #sbatty e preferirei ci fosse qualcosa per dosarlo più facilmente.

Altra pecca: l'odore. Ha un odore chimico e di alcool da svenire. Almeno, io non sopporto gli odori forti (vernici, benzina e via così) quindi ogni volta è uno strazio, poiché pizzica il naso e gli occhi. Per fortuna dura davvero pochi secondi, una volta "evaporato" e asciugato il prodotto non rimane nessun odore. E concludo con l'ultima cosa che forse in molti avranno notato e per cui mi interrogo da un po': brufoletti o non brufoletti? Ho sentito alcune ragazze sconsigliare questo prodotto per problemi di brufoli e di irritazione cutanea in seguito all'utilizzo. Io non voglio dare la colpa al fondotinta perché la mia pelle è sempre problematica (soprattutto adesso che ho smesso con la pillola), ma mentirei se non dicessi che da quando lo uso ho notato un incremento di brufoletti nella zona del mento e della mandibola. Mi sentirei di consigliarlo a chi non ha particolari problemi di pelle, ma se anche avete la pelle un po' sensibile forse dovrete orientarvi su altro. In ogni caso, non lo uso tutti i giorni e per questo non posso essere sicura se la causa sia il Nude Magique o le mie esplosioni ormonali.
Come dicevo, il mio viso ha un tono diverso dal resto del collo e petto
e l'interno braccia è sempre molto chiaro, per questo risulta più scuro.
PRO:

- Prezzo: economico +
- Reperibilità: facile +
- Finish: vellutato e leggero +
- Coprenza: bassa ma modulabile +

CONTRO:

- Nessun beccuccio o dispencer dosa-prodotto -
- Odore chimico e di alcool molto forte -
- Non adatto alle pelli più sensibili -

Anche questa review è terminata, fatemi sapere cosa pensate di questo fondotinta, se lo avete provato e come vi siete trovate. Alla prossima review semiseria,



7 commenti:

  1. La mancanza di un dosatore mi frena un sacco, è il motivo per cui non ho mai comprato il Double Wear di Estée Lauder :/
    Mi fa storcere il naso anche la quantità, di solito i fondi contengono in media almeno 30ml di prodotto e visto il prezzo penso che resterò fedele all'123 Perfect di Bourjois!

    RispondiElimina
  2. La mancanza di un dispenser inficia molto sullo spreco di prodotto e anche io mal sopporto gli odori forti, però ne ho sentito parlare bene, magari quando si vuole un incarnato più levigato può essere utile.

    RispondiElimina
  3. l'effetto che dà alla pelle è meraviglioso, diventa super vellutata; l'unica cosa che per me non va per niente bene di questo fondo sono le colorazioni, la più chiara non è chiarissima e se lo metto in inverno è un pelino più scuro del mio colore naturale, anche se avendo una texture leggera posso macerare la differenza con un correttore più chiaro e un po' di cipria; la colorazione successiva invece (acquistata perché ho ancora un po' di abbronzatura) è troppo neutra e si nota lo stacco con la pelle del corpo "simpsoniana". Se rivedessero le tonalità ne comprerei a vagonate però XD

    RispondiElimina
  4. Ecco, io ho una pelle schifosamente grassa (oddio fa pure orrore a leggerlo), e questa review mi stava dando speranza finché non ho letto della parte della comparsa di brufoletti. Sigh.

    RispondiElimina
  5. Purtroppo ho una pelle oleosa, grassa e piena di punti neri e brufoletti...un disastro! Da quando assumo la pillola la situazione è migliorata, ma i miei amichetti fanno resistenza (buuuuu!). Sono un po' come te in prima versione, perché attualmente non mi avvicino nemmeno con lo sguardo ai fondi liquidi, mi danno l'idea di cose oleose messe su altrettanto pelle oleosa. Bo magari un giorno cambierò idea! Hai usato per caso dei fondi minerali da consigliarmi? (Non c'entra molto con la recensione, ma mi hai fatto venire la domanda!)
    Bacio!

    RispondiElimina
  6. Carlotta Cometto15/9/14 18:42

    Questo fondo mi ispirava tanto, prima che leggessi che non è adatto a pelli sensibili. Io ho la pelle mista, che diventa molto più grassa durante il ciclo, ed è non sensibile, di più! Ho brufoletti e punti neri (che mannaggia a loro non vanno via nemmeno con il tanto decantato Clarisonic), spesso prodotti non specifici mi causano irritazioni quindi questo fondo non fa per me :(( rimarrò sul mio fidato fondo in polvere.

    RispondiElimina
  7. E' stato il mio fondo estivo, pur non amandolo come tante altre hanno fatto. Per esempio, odio il suo non avere un dispenser. Adesso che è agli sgoccioli, è più quello che verso per sbaglio che quello che uso!
    Mi è piaciuto perché, venendo da fondi più corposi e coprenti, di questo ne basta poco per avere un bell'effetto ma non so se è solo merito suo oppure anche del fatto che la mia pelle sia migliorata ^^'

    RispondiElimina