sabato 20 settembre 2014

MAC Instigator Lipstick: Swatches & Comparisons

Ormai la collezione in edizione limitata MAC Punk Couture è roba vecchia, ma capiate il mio entusiasmo.
Qui c'è gente con il cuoricino debole.

Sarò sincera, ho sbavato come ogni persona sulla Punk Couture e ho rosicato alla grande vedendo amiche e conoscenti accaparrarsi qualche pezzo della collezione, ma non in maniera ossessiva e esagerata. Mi è rimasto il pallino sin da allora, ma facevo finta di niente, come se nessuno li avesse XD Tecniche da "grande maaaco", lo so. Poi arriva Daniela, Shopping & Reviews, e mi dice che vorrebbe vendere il suo perché non lo usa granché e, sapendo che tra le amiche c'era qualcuno che ai tempi era interessata (io!io!io!ioooo!), ha deciso di darlo via. Dunque l'ho acchiappato al volo, e non per ingordigia cosmetica, ma semplicemente perché non ha nulla in comune con nessuno dei rossetti che ho e avrebbe finalmente occupato il suo posto tra i violoni scuri, posto finora vacante. Qui troverete un post di Dotted Around coi contropallettoni su Instigator e io ci ho sbavazzato a lungo. Nel frattempo però ho fatto qualche foto anch'io e così è come appare su di me e sulle mie labbra:
Instigator on NC20
MAC Nightmoth - MAC Instigator - Sleek MakeUP Mulberry
Il caricamento di Blogger mi sfasa i colori della foto. Instigator è leggermente più scuro di come appare qui.
Vi lascio il link alla pagina facebook, dove la stessa foto è decisamente più fedele.

Sono abituata a vedermi più con rossetti scuri con molto più rosso all'interno, ma trovo che Instigator sia davvero un colore particolare e mi piace molto indossarlo. Per quanto riguarda la stesura, è confortevole ma se le labbra non sono ben curate e scrubbate a dovere si stende un po' a macchie e non omogeneo e uniforme come altri matte di MAC; è cremoso nella stesura e si asciuga in fretta sulle labbra, similmente a Diva. La durata per ora non mi sembra male: 3-4 ore prima che inizi a sbiadire al centro delle labbra, su di me dura ad un pasto o una cena consistente, ma comunque ha bisogno di un ritocchino perché perde un po' d'intensità.

Purtroppo Instigator non è più disponibile ed essendo un'edizione limitata MAC non è facile trovarla, ma si può sempre sperare in un repromote del marchio.
EDIT: come volevasi dimostrare, Instigator è entrato di diritto in permanente, quindi non c'è più bisogno di piangere lacrime amare ma basta solo andare in negozio e accaparrarvi il vostro rossetto del cuoooore. :D

A voi piace questo colore? Fatemelo sapere nei commenti!
Alla prossima,


mercoledì 17 settembre 2014

Dort wo der Horizont sich mit dem Meer verbindet...

 Dort wollt' ich auf dich warten
Auf dass du mich dort findest
In Extremo - Horizont

Oggi vi propongo un abbinamente decisamente insolito per me. Occhi molto colorati e dinamici e labbra scure (beh quest'ultime non sono insolite!). Ho deciso di affiancare due ombretti, Cattleya e Aphrodite di Nabla Cosmetics, per ottenere un contrasto abbastanza forte, soprattutto in abbinamento ad un eyeliner blu/teal molto definito. Ho piazzato Aphrodite, insieme a un po' di arancione opaco, nella piega e ho sfumato molto bene aiutandomi con un color carne verso l'arcata sopraccigliare, ho poi aggiunto Cattleya da solo sulla palpebra mobile e l'ho sfumato leggermente facendolo congiungere ad Aphrodite. Matita nera all'interno dell'occhio e sporcata leggermente nella rima inferiore. Ho ripetuto lo stesso schema di colori anche sotto, sfumando bene e dando un effetto fumoso e smokey molto intenso. Infine l'eyeliner blu di E.l.f e tanto mascara. Sulle guance ho optato per un fucsia acceso con una puntina di corallo (Flamingo di Sleek) e sulle labbra MAC Instigator a completare il look.


PRODOTTI UTILIZZATI:
L'Oreal Nude Magique Eau De Teint, 120 Pure Ivory
Catrice Cream Camouflage, Ivory
Kiko Eye Base Primer
Neve Cosmetics e/s: Espresso (brows), Bon Bon, Coco
Nabla Cosmetics e/s: Cattleya, Aphrodite
E.l.f. waterproof eyeliner pen, Teal
Neve Cosmetics Pastello Occhi, Liquirizia
Essence Lashes Go Wild Mascara
Sleek MakeUP Blush, Flamingo
MAC Instigator lipstick

Fatemi sapere cosa ne pensate e alla prossima!


lunedì 15 settembre 2014

Le Review Semiserie: L'Oreal Nude Magique Eau De Teint

Oggi parliamo in un fondotinta che complessivamente non mi dispiace usare, ma su cui ho qualche riserva.
Non sono mai stata una da fondotinta liquido, ne ho provati di compatti, in mousse, in polvere ma non mi sono mai fidata di quelli liquidi. Nella mia ignoranza adolescenziale quelli erano solo per le ragazze che non avevano problematiche come la mia, ovvero di pelle estremamente grassa e oleosa. Infatti penso che questo sia davvero il primo fondo liquido che provo dopo tanti anni di truccaggio estremo e mi devo ricredere assolutamente perché se si trova quello che può andare bene per la propria pelle, non è certo un problema.
Scusate la "zozzosità" del botticino.
L'Orèal Nude Magique Eau de Teint ha un prezzo variabile e dipende dalle profumerie e/o negozi in cui si acquista. Io l'ho pagato intorno agli 11 euro da Limoni. Contiene 20 ml di prodotto con un PAO di 24 mesi, non comedogenico e con SPF 18. La tonalità che ho scelto per me è la 120, Pure Ivoire, la quale all'inizio credevo troppo scura per il mio viso ma, provandolo per più tempo e dosandolo in maniera corretta, trovo che invece si avvicini molto al colorito del collo (che ricordo essere decisamente più chiaro del viso).

Il mio metodo preferito per applicarlo è con lo Stippling Brush di Real Techniques, che con le sue setole mi dà la giusta coprenza che serve per far sparire i rossori e alcune imperfezioni. Essendo questo fondo molto leggero, lo stippling brush aggiunge quel po' di coprenza che per me è necessaria, ma senza andare a fare effetto mascherone. Il finish è la cosa migliore per me: impalpabile e si asciuga per bene sulla pelle lasciando uno strato leggero e vellutato. Io aggiungo comunque un po' di cipria per un effetto più duraturo, ma per chi non ha problemi estremi di lucidità potrebbe anche tralasciare questo step. In ogni caso, per le mie esigenze la coprenza e il finish di questo tipo le cercherò anche altrove in altri fondi.

 [EDIT dell'ultimo minuto: ho dimenticato la cipria come tocco finale a fine trucco e il fondo non mi ha dato problemi per 4-5 ore, dopodiché ho incipriato senza nessuna conseguenza sgradevole come eccesso di sebo e lucidità estrema. CIAONE.]

Le cose che mi fanno storcere il naso però ci sono: innanzitutto il fatto di non avere un beccuccio o un dispencer che permetta di non sprecare prodotto. Inizialmente lo scuotevo energicamente (come consigliato di fare) e lo mettevo sul dorso della mano, ma non era esattamente comodo perché la formulazione decisamente liquida non permette di dosare per bene il prodotto sulla mano. Ho trovato la soluzione versando poche gocce su un "piattino" (che poi è il contenitore della cipria Essence svuotato e lavato) per poi prelevarlo con il pennello. In ogni caso è uno #sbatty e preferirei ci fosse qualcosa per dosarlo più facilmente.

Altra pecca: l'odore. Ha un odore chimico e di alcool da svenire. Almeno, io non sopporto gli odori forti (vernici, benzina e via così) quindi ogni volta è uno strazio, poiché pizzica il naso e gli occhi. Per fortuna dura davvero pochi secondi, una volta "evaporato" e asciugato il prodotto non rimane nessun odore. E concludo con l'ultima cosa che forse in molti avranno notato e per cui mi interrogo da un po': brufoletti o non brufoletti? Ho sentito alcune ragazze sconsigliare questo prodotto per problemi di brufoli e di irritazione cutanea in seguito all'utilizzo. Io non voglio dare la colpa al fondotinta perché la mia pelle è sempre problematica (soprattutto adesso che ho smesso con la pillola), ma mentirei se non dicessi che da quando lo uso ho notato un incremento di brufoletti nella zona del mento e della mandibola. Mi sentirei di consigliarlo a chi non ha particolari problemi di pelle, ma se anche avete la pelle un po' sensibile forse dovrete orientarvi su altro. In ogni caso, non lo uso tutti i giorni e per questo non posso essere sicura se la causa sia il Nude Magique o le mie esplosioni ormonali.
Come dicevo, il mio viso ha un tono diverso dal resto del collo e petto
e l'interno braccia è sempre molto chiaro, per questo risulta più scuro.
PRO:

- Prezzo: economico +
- Reperibilità: facile +
- Finish: vellutato e leggero +
- Coprenza: bassa ma modulabile +

CONTRO:

- Nessun beccuccio o dispencer dosa-prodotto -
- Odore chimico e di alcool molto forte -
- Non adatto alle pelli più sensibili -

Anche questa review è terminata, fatemi sapere cosa pensate di questo fondotinta, se lo avete provato e come vi siete trovate. Alla prossima review semiseria,



venerdì 12 settembre 2014

Comfort ZOEne Makeup Look

Un applauso caloroso alla mia innata capacità di creare titoli per i look. Cretinate a profusione.

Oggi vi mostro un look per me semplicissimo e che penso mi doni molto. Uno smokey -naaah, massesseria?!- caldo con un tocco diverso, utilizzando l'ombretto Nabla Cosmetics, Zoe, sulla palpebra mobile. Di solito vado con ombretti più scuri, più profondi, magari verdi bosco scuri con qualche glitter o direttamente opachi, ma stavolta ho stravolto le mie solite abitudini mettendo insieme il mio ombretto della vita, Red Carpet di Neve Cosmetics, insieme a Zoe e... caspita se stanno bene insieme!

Ho messo Red Carpet nella piega dell'occhio e l'ho sfumato bene sia sopra che sotto le ciglia inferiori, ho applicato Zoe asciutto, dopo aver scurito la via esterna con una matita marrone. Ho poi scurito il tutto con un marrone (Camelot di Nabla) solo nella piega e leggermente tra le ciglia inferiori. Dentro la rima dell'occhio la stessa matita marrone. Ho contornato le labbra con la matita Nightmoth di MAC e l'ho sfumata verso l'interno con il polpastrello, dopodiché ho applicato su tutte le labbra il rossetto Unlimited Stylo n°12 di Kiko. Sulle guance ho qualche dubbio, non mi ricordo se ho usato lo stesso Red Carpet in maniera leggera o ho usato Mellow Mauve di e.l.f. Sinceramente non lo ricordo e comunque dalle foto è quasi sparito, quindi vedrete comunque poco xD Se vi state chiedendo perché le foto hanno luci tutte diverse è perché ho dovuto editarle un po', grazie cielo di Torino. Grazie.

PRODOTTI UTILIZZATI:

L'Orèal, Nude Magique Eau De Teint, Pure Ivory
Essence, All About Matt Compact Powder
Kiko, Eye Base Primer
Neve Cosmetics e/s: Black Sheep (eyeliner) Espresso (brows), Red Carpet, Coco, BonBon
Nabla Cosmetics e/s: Camelot, Zoe
H&M Eyeliner Pen, Black
Nico Baggio, Eye Pencil, 2 (brown)
Essence, Lashes Go Wild Mascara
MAC Lip Pencil, Nightmoth
Kiko, Unlimited Stylo n°12

Alla prossima,

mercoledì 10 settembre 2014

Le Review Semiserie: Rimmel London 9 in 1 BB Cream

Oggi parliamo di un prodotto che a mio avviso dovrebbe implodere ed estinguersi dalla faccia della Terra.

La BB Cream 9 in 1 Skin Perfecting Super Makeup di Rimmel London (9,90 euro circa per 30ml). Nome che non fai tempo a prendere fiato per dirlo, fiato sprecato dato che è la cosa peggiore che mi sono mai messa in faccia. Sorry, not sorry.
Premetto che io ho la pelle mista/grassa e parlerò, ovviamente, delle impressioni sulla mia pelle.
Non posso sapere come si comporta su tipologie di pelle diverse dalla mia.
Vorrei, lo giuro vorrei, essere più obiettiva e distaccata e presentarvi questo prodotto in maniera che possiate decidere voi cosa farne di questa recensione, ma è più forte di me. L'ho comprata qualche mese fa, era inverno credo, per esigenze urgenti: ero alla casa al mare e avevo dimenticato il fondo, semplice... Un giretto in profumeria e prendo la prima cosa che mi capita. Più o meno, insomma, alla fine ho valutato che fosse un po' più leggera di un fondo essendo una BB Cream e che comunque sarei andata su una coprenza medio-bassa e mi stava benissimo come tipologia. Leggiamo insieme questo 9 in 1:

1. Prepara
2. Idrata
3. Minimizza i pori
4. Leviga
5. Protegge la pelle
6. Nasconde le imperfezioni
7. Uniforma
8. Opacizza
9. Illumina l'incarnato

Un prodotto che promette milioni di cose già dovrei guardarlo con sospetto, ma comunque le mie domande sono esattamente 9 come le funzioni che dovrebbe avere questa BB Cream. E sono tutte: "MA DOVE?!"
Non ho notato nulla di quello sopra citato, solamente una massa di prodotto densa e difficile da spalmare sia con le dita che coi pennelli. Si asciuga in una maniera davvero strana: secca, ma nel contempo è oleosa e appiccicosa. Dai, solo a descriverlo mi dà i brividi... Opacizza? Seriously?! Ha dei glitterazzi enormi all'interno e credo che l'unica che ne sarebbe soddisfatta è la famiglia Cullen con prole a seguito. Minimizza i pori, insomma, piuttosto li ostruisce e il risultato è che sì, poi non li vedi più... Trovo che sia più pesante di tutti i fondotinta che ho provato finora, altro che BB cream. L'effetto mascherone non è dietro l'angolo, si è direttamente fiondato davanti al naso. E' unta e oleosa e bisogna usare quintali di cipria per poter opacizzare un po' il viso. Il fattore di protezione 25 dovrebbe essere l'unica cosa buona di questo prodotto, tranne che sparaflasha nelle foto come un dannato. Dettagli.
Parliamo del colore? LOL
Due colorazioni, light e medium. Io ho preso la light per ovvie ragioni: di solito, con solo 2 colorazioni, la medium la fanno per quelle che hanno una pigmentazione cutanea estrema e OKKEI. Peccato che la light sia comunque una medium XD Scurissima anche per me che non sono un fantasmino, non faccio parte della categoria "pallide", ma neanche sforo nel medium. Sono un po' in bilico, va. In ogni caso è molto scura e non è possibile né mischiarla con altri fondi né tentare di schiarirla in qualche modo. L'unica soluzione, per me, è prenderla e buttarla dalla finestra con un triplo salto mortale carpiato avvitato. E tanti cari saluti.

Questo è quello che penso di questa BB cream e dovrete scusarmi se magari qualcuno si trova bene usandola e la pensa diversamente, mi sono sforzata a lungo per cercare parole che non la demolissero del tutto o trovare comunque un compromesso per utilizzarla, ma niente, nada, niet.

Alla prossima review semiseria!


venerdì 5 settembre 2014

Series Inception: Joan Holloway [Mad Men]

Se conoscete Mad Men la prima cosa che vi è venuta in mente è il motivetto della sigla, vero?
O quello o Jon Hamm/Don Draper spettinato e ubriaco. Io propendo per la seconda... EH!
Ma parliamo della vera star di questo Series Inception: Christina Hendricks, la taglia forte più sexy, sensuale, suadente e mille altri aggettivi del momento. Ho una vera adorazione per questa donna, è l'emblema della donna bella che però ha anche qualche curva e non ne fa mistero, anzi si mostra in tutta la sua grazia. Il viso dolce e furbo, i capelli rossi e quelle bocce enormi! Scusate, dovevo dirlo! XD In ogni caso guardate Mad Men, ve lo garantisco che lo amerete e se lo guardate non spoileratemi che sono solo alla quinta stagione XD
foto presa dal web
foto prese dal web
Per questo Series Inception non vi nascondo che ho avuto un po' di difficoltà, sarà perché adoro e venero Christina ed ero un po' intimidita al confronto (ma quale??! dove?!! XD), sarà perché inizia ad esserci un tempo di cacca e le foto vengono male... non so, ma l'ho rifatto TRE volte e tutte e tre look differenti! Dalle poche foto che sono riuscita a salvare per ogni look, ho deciso di fare una panoramica un po' più ampia del personaggio di Joan. Ve le beccate tutte e 3, insomma! Dal momento che mi sono truccata in 3 giorni differenti e ho usato diversi prodotti, non metterò l'elenco finale, man mano ve li scriverò nelle descrizioni.

LOOK DA GIORNO - SIGNATURE LOOK

Questa è proprio Joan. Eyeliner sottile e definito (Kiko cream eyeliner), un po' cadente ma vivace e labbra corallo. Poco blush (Bombay, Neve Cosmetics) e niente contouring. Mi piace tanto, peccato che la foto non colga un millesimo di quello che era il look generale. Ho cannato anche le ciglia finte XD Le sue labbra sono spesso opache o poco lucide, molto naturali. Io ho dovuto optare per l'unione del blush Neve Bombay e un lipgloss trasparente in mancanza di un rossetto di questa tonalità. Mi sa che devo fare spesa, mannaggia.

TRUCCO DA GIORNO - SOFT CUT CREASE

Anche questo è un look che si vede spesso su Joan, ma è meno usato rispetto al primo. Eyeliner molto sfumato nero/marrone (Black Sheep, Neve Cosmetics, matita marrone Nico Baggio, n° 2), ciglia lunghe e cut crease marrone caldo (Fondente, Neve Cosmetics), blush aranciato (Bombay, Neve Cosmetics) e labbra rosa corallo o molto neutre (Mousse Framboise e Blush Bombay). Io mi scuso ancora una volta per la foto sovraesposta, il blush è sparito... BAH.

TRUCCO DA SERA - EXTREME CUT CREASE
Qui andiamo sul pesante. Eyeliner nero ben definito, cut crease marrone scuro caldo (Espresso e Fondente, Neve Cosmetics) e palpebra mobile argento shimmer (da un palette mille colori!), guance sempre aranciate e labbra corallo. Si è capito che Joan ama i colori caldi, soprattutto in contrasto ai meravigliosi tailleur tinta unita blu, viola, verdi, rossi accesi, corallo fluo e così via. E' una gioia per gli occhi, vi prego guardatela! La sigaretta è un becero oggetto di emulazione del personaggio, in Mad Men tutti fumano ed è una delle caratteristiche principali della serie. Don't try this at home, kids!
Tirando le somme, sono sincera, avrei potuto fare meglio e dare a Joan quel che è di Joan, ma se non fossi stata anche solo per metà soddisfatta delle foto non le avrei postate. Una cosa è certa, però: Joan presto si meriterà un Series Inception Reloaded.

Ora correte a vedere la Joan di Fran, anche lei una gioia per gli occhi. Garantito infarto!

PREVIOUSLY...
SIL:
Abby Sciuto [NCIS]
Melinda Gordon [Ghost Whisperer]
Regina/The Evil Queen [OUAT]


Pamela [True Blood]
Kate Austen [LOST] 
Ruby [OUAT]
Lafayette Reynolds [True Blood] 
Larissa Loughlin [The Carrie Diaries] 

FRAN:
Max Black [2 Broke Girls]
Gabrielle Solis [Desperate Housewives]
Regina/The Evil Queen [OUAT]

Pamela [True Blood]
Elisabeth Burke [White Collar]
Ruby [OUAT]
Lafayette Reynolds [True Blood] 
Larissa Loughlin [The Carrie Diaries] 

STAY TUNED FOR OUR NEXT EPISODES.


 

giovedì 4 settembre 2014

"Time is a flat circle" feat. Nabla Cosmetics "Rust"

'Time is a flat circle.' Everything we've ever done or will do, we're gonna do over and over and over again. Rustin Cohle - True Detective
Non voglio fare la filosofica, per carità. La ragione di questa citazione è che ogni volta che prendo Rust di Nabla Cosmetics è l'unica cosa a cui penso. Nulla da fare, il pensiero vola a quel premio Oscar di un Matthew McConaughey che mi fuma sigarette e beve birra come un dannato, che parla e straparla di questioni più grandi di tutta l'umanità. E la citazione non l'ho messa a caso: per quanto sia una frase ben più importante rispetto all'argomento di cui tratto io su questo blog, si addice decisamente al concept del trucco che voglio farvi vedere oggi. Quello che tanti chiamano "signature look". Lui è il mio signature look, quello che farei e rifarei all'infinito.

Va bene, dai. Mi avete sgamata: avevo bisogno di un pretesto per esprimere il mio grande amore per True Detective e per Matteuccio!

Che dire del trucco? Uno smokey eyes caldissimo, mascara e labbra piene e scure. La banalità. Per altro, lo smokey non è neanche dei migliori perché non è scurito all'esterno, quasi fosse una macchia di colore che contorna gli occhi. Ed è esattamente così che mi piace! Per gli occhi ho utilizzato Rust di Nabla sulla palpebra mobile e il color arancione della Ultra Mattes di Sleek per sfumare all'esterno e sulla palpebra inferiore. Con una matita nera ho scurito leggermente l'attaccatura delle ciglia e ho sfumato con un pennello a lingua di gatto. Per le labbra ho optato per la mia combo preferita in assoluto: la matita Nightmoth di MAC e il rossetto Diva, sempre MAC. Sulle guance il blush aranciato Bombay di Neve Cosmetics.

 
PRODOTTI UTILIZZATI:

L'Oreal Nude Magique Eau de Teint, 120 Pure Ivory
Essence All About Matt Compact Powder
Neve Cosmetics Blush, Bombay

Kiko Eye Base Primer
Neve Cosmetics e/s: Espresso (brows), BonBon
Neve Cosmetics Pastello Occhi, Liquirizia
Sleek MakeUP e/s: Strike (Ultra Mattes palette)
Nabla Cosmetics e/s: Rust
Essence Lashes Go Wild Mascara

MAC Lip Pencil, Nightmoth
MAC Lipstick, Diva

Che dite? Vi piace? Io ADDORO, mi sento totalmente a mio agio e sono esattamente io.
Alla prossima,

lunedì 1 settembre 2014

TAG - Come curo i miei capelli

Da quando ho aperto il blog e la pagina FB collegata, in tantissimi mi hanno fatto i complimenti per i capelli e io, vi giuro, non ho mai pensato di averli belli... Anche perché non li curo in maniera maniacale, li ho sempre maltrattati, colorati, decolorati e stressati in maniere indicibili. Seguito a pensare che non siano "meravigliosi" (o forse lo sono, in foto!), ma ho imparato -grazie a voi- ad apprezzarli sempre di più anche e non soltanto al naturale. Ecco perché ho deciso di prendermi qualche minuto di tempo per rispondere a queste poche domande a riguardo. Sai mai che possa servire a qualcuno!
Darei volentieri credito all'autore/autrice del tag e ho provato ad andare indietro cronologicamente per un po' senza risultati. Quindi mi limiterò a citare l'ultima che ho sbirciato: Chia di La Vie en Cosmetiques come fonte, anche se l'ho letto su quasi tutti i blog delle mie blogger preferite!
 
1. Di che colore sono i tuoi capelli?
Al naturale sono castano scuro, quasi neri. Ora sono castano scuro dalla radice in giù, a parte un bel pezzo di punte con riflessi rossicci/ramati, da tinte e decolorazioni precedenti.
2. Come sono?
Molto lunghi (metà schiena e sotto il seno indicativamente) e molto grassi, mossi ma non tendenti al riccio, quanto al liscio.
3. Quante volte alla settimana li lavi?
Sono anni che cerco di mantenere i lavaggi a 2 alla settimana, di solito li lavo il lunedì e il venerdì (anche voi programmate gli shampii, giusto? GIUSTO?!)
4. Fai un impacco pre shampoo?
No, mai fatto.
5. Con cosa li lavi?
Uso uno shampoo all'ortica per capelli grassi di Antica Erboristeria. Mi lascia i capelli super puliti e non troppo pesanti. L'unico problema è che è leggermente aggressivo, se usato per troppo tempo. Per questo motivo, lo alterno a shampoo un po' più delicati e per capelli normali.
6. Usi il balsamo?
Assolutamente sì. Non potrei farne a meno, vista la lunghezza e la quantità propositata di nodi. Fino a poco fa utilizzavo lo Splend'Or al cocco, ma ora sto usando una maschera condizionante di Parisienne (io la trovo al supermercato) ai semi di lino. Lo so che è una maschera, ma credo che lavandoli soltando 2 volte alla settimana e usandone poco non sia assolutamente un problema. Anzi, quando riesco a pettinarmi fino alle punte senza dovermi fare lo scalpo direi che ne vale la pena!
7. Pettini i capelli in doccia, da bagnati?
In doccia mai. Li pettino da bagnati, prima di asciugarli con il phon o al naturale.
8. Usi una maschera a risciacquo? Qual è la tua preferita?
Sì, come dicevo uso la maschera condizionante ai semi di lino di Parisienne con molta soddisfazione. In generale qualsiasi cosa che non mi lasci i capelli pesanti come massi e che possibilmente non me li sporchi in fretta.
9. Usi il phon o li lasci asciugare all'aria?
Entrambi. D'inverno uso molto il phon, mentre in estate preferisco asciugarli all'aria o attorcigliarli con una pinza o un elastico per dargli delle "onde" più definite una volta asciutti.
10. Quali prodotti usi per lo styling?
Non uso nessun prodotto per lo styling. 
11. Quali marchingegni sofisticatissimi usi per lo styling?
Se parliamo di spazzole e aggeggi, utilizzo un pettine/spazzola di legno e (raramente) una spazzola rotonda per quando mi va di farmi la piega. Altro aggeggio sofisticatissimo è il ferro con cui faccio boccoli e onde più o meno decenti e quando mi sento in vena di sprecare quell'oretta a girare e rigirare tutta l'enorme massa di capelli che mi ritrovo.
12. Qual è la cosa che più detesti dei tuoi capelli?
Quando li asciugo all'aria e li pettino sono terrificanti, né carne né pesce. Né belli mossi né lisci, ma una via di pezzo stile Nicky di Orange Is The New Black, anzi peggio xD Ah, e poi odio la quantità indecente di capelli che perdo. Penso che ogni posto in cui sia mai stata abbia qualche etto di miei capelli.
13. Qual è la cosa che più ti piace dei tuoi capelli?
Ora mi prenderete per scema, ma il fatto che non siano né una cosa né l'altra è un vantaggio perché ad ogni lavaggio posso sempre scegliere come farli e non ci vuole troppo impegno o quantità spropositate di prodotti e tempo.
14. Di norma li tieni sciolti o in elaboratissime acconciature?
Sciolti quando posso o me la sento, altrimenti coda alta o chignon alla cazzo. Il massimo dell'acconciatura è una treccia a spiga o qualche boccolo.
15. Possiedi molti accessori per capelli (cerchietti, elastici, mollettine…)?
Sono un'abitudinaria e uso sempre le stesse cose: un elastico (nero, preferibilmente), una pinza bella grossa, un cerchietto che uso per stare in casa o quando mi strucco. Forcine. Ne parliamo? Sì, ne ho tantissime. Chissà dove, ma ne ho tante.
16. Pettini i capelli ogni giorno?
No. Vorrei avere la pazienza di farlo, ma sono pigra e quindi no.
17. Assecondi la loro texture naturale o sei in eterna lotta?
Dipende. Ci sono periodi in cui li lascio al naturale e mi piacciono molto, altri periodi in cui li liscio più spesso o li "abboccolo". Dipende, ma in generale non sono in lotta feroce.
18. Usi prodotti per capelli ogni giorno (lacca, spray fissante, spray illuminante, siero, spuma, oli…) per mantenere la piega?
Assolutamente no. Se la piega va a farsi benedire, me ne frego fino al prossimo lavaggio ^_^ L'unica cosa che uso (non sempre) è l'olio ai semi di lino prima dell'asciugatura per rendere il capello un po' più lucente. Ma è uno step di cui mi dimentico facilmente!
19. Tingi/hai mai tinto (o decolorato, meshato, hennato) i tuoi capelli?
Avoja! Tante, troppe volte ho cambiato colore ai capelli. Vi lascio solo alcune delle "trasformazioni", ma vi avviso, ci sono contenuti altamente bimbominkia!

La follia: fucsia, verde, lilla, blu-lilla, rosso/fucsia, verde
mogano meshato
castano ramato
La mia parentesi castano chiaro meshato
Una parentesi durata 1-2 anni: il nero

20. Soddisfatta del risultato?
Certo, ogni volta. Di solito ci penso su a lungo prima di fare qualsiasi cosa ai capelli.
21. Meglio...lunghi o corti?
Lunghi. In questo momento li ho della lunghezza più... lunga (!) che ho mai avuto e mi piacciono da matti. Sono più high maintenance e forse qualche cm in meno mi aiuterebbe a tenerli meglio, ma per ora mi piacciono molto così. L'unica volta che li ho tagliati me ne sono pentita quasi subito perché non potevo legarli come volevo ed era uno strazio!
22. Lisci o ricci?
Ah l'eterna lotta! Io dico mossi. Un mosso non troppo ribelle, ma neanche troppo ordinato. Un tipo di mosso che ti fa dire "Oh, guarda! Quella ragazza si è appena svegliata eppure ha dei capelli bellissimi!" o una roba simile.
23. Biondo, Nero, Castano, Rosso o Multicolore?
Li ho avuti verdi, fucsia, blu, viola, neri, rossi e castani, ma ora come ora mi piace il mio castano non troppo piatto, ma con qualche riflesso rossastro. Non devo starci troppo dietro e preoccuparmi della tinta (a parte quando mi spuntano i maledetti capelli bianchi sul davanti!) e poi... Niente, mi piacciono esattamente così come sono ora! xD
24. Ci fai vedere una foto dei tuoi capelli?
Chiaro, mica li voglio nascondere!
Qui sono leggermente boccolati sulle punte.
Il colore è "naturale", non faccio tinte da un bel po' di mesi
e i riflessi sulle punte sono il risultato di decolazioni precedenti.
 Questo è tutto, sul serio! Ovviamente siete tutte invitate a rispondere al tag ^___^
Alla prossima,